28
Apr

La seconda patente di guida non si scorda mai: in Connecticut!

In Connecticut la patente di guida internazionale (con l’eccezione per francesi e canadesi) non è convertibile e ufficialmente vale soltanto un anno dal primo arrivo nello stato (O negli Stati Uniti?).

in 7 mesi per arrivare al sospirato traguardo, ne ho sentite davvero di tutti i colori. Cercherò di sintetizzare in questo post, suggerimenti e informazioni utili per chi ha preso la prima patente in Italia e per ragioni atmosferiche e logistiche dovrà ricominciare tutto qui. Burocrazia inclusa. 

I passi obbligatori principali sono i seguenti:

  1. Iscrizione online per l’esame di teoria via ct.gov/dmv/qsc ($52 in settembre 2016)
  2. 8 ore teoria presso una scuola autorizzata per il corso sulla sicurezza stradale (Eight Hour State Mandated Class $125 in ottobre 2016)
  3. Esame di Teoria e rilascio del permesso di guida (validità di due anni)
  4. Esame pratico e rilascio della patente ($72 in aprile 2017

Per chi vuole, proseguendo ci sono maggiori dettagli. La panoramica schematica con le differenze di guida è nella sezione SINTESI per DOMANDE TEORIA.

 

1. ISCRIZIONE ONLINE

Il mio consiglio è di scegliere e bloccare la prima data utile nel DMV prescelto (molto probabilmente i tempi di attesa per tutti gli uffici di motorizzazione saranno intorno o superiori ai 2 mesi).

Di solito in questa fase arriva il primo sconforto ma non c’è da disperare. La data bloccata con il pagamento può essere cambiata senza penali fino a tre giorni dalla data confermata. In proposito ho scoperto del tutto fortuitamente che il weekend è stato il momento ideale per trovare buchi da cancellazioni per la settimana successiva.

Nel frattempo è utile preparare ed organizzare i documenti cartacei da portare.

Tra questi il mio incubo è stato quello di comprovare la residenza con più documenti e non più vecchi di tre mesi rispetto al giorno dell’esame di teoria.

Suggerisco di portare più esempi possibili di posta ricevuta a casa con il vostro nome e la data (in formato inglese) ben evidenti e possibilmente sulla busta stessa. Purtroppo credo che la gentilezza e l’apertura mentale dell’incaricato facciano la differenza.

In effetti per via di un controllo aggiuntivo sui dati di immigrazione (sembra a sorteggio ma molto probabile per i possessori di visto J2) ho dovuto posticipare la mia teoria una volta (e la pratica una seconda per lo stesso motivo). Mentre nel primo appuntamento l’addetto allo sportello ha accettato senza battere ciglio come prove di residenza l’estratto conto bancario e un carnet viaggi dei treni per New York da New Haven, la seconda volta, una collega mal disposta non solo non voleva saperne di fatture o membership a suo dire stampabili a casa ma nemmeno di buste provenienti dall’Italia, in quanto dal formato data del timbro postale fraintendibile (la suddetta mi ha detto di non capirle la data leggendo 29/09/2016 ?!?).

In questo caso l’importante è mantenere la calma ma mostrare determinazione e soprattutto aiuta a scoraggiare la “mal disposta” il fatto di aprire il faldone con altre 20 prove.. nel caso peggiore potete sempre scrivervi o farvi scrivere una lettera o una cartolina.

A proposito dei documenti ufficiali ho portato: passaporto (con il visto J2), l’originale del modulo DS2019, la stampa recente del I-94, la patente italiana con la patente internazionale e la lettera di non idoneità al rilascio del social security number in quanto J2. Questa lettera/foglio viene rilasciato subito al momento della richiesta presso il Social Security Office prescelto (nel mio caso in New Haven, nell’edificio Federale che si affaccia su Orange Street dove sconsiglio gli orari di apertura per le interminabili code).

Come già scritto, nonostante i miei documenti fossero accurati, sono stata sorteggiata per un controllo aggiuntivo sui dati dell’immigrazione. Questo, almeno nella mia cerchia di amiche J2, sembra essere abbastanza comune al momento del primo appuntamento per l’esame di teoria. Nella pratica non potrete sostenere l’esame di teoria fino all’ok su un secondo controllo dati di immigrazione. La pratica viene congelata senza altri costi economici ma in attesa di una conferma che si concretizza con una chiamata telefonica (nel mio caso è arrivata dopo circa 3 settimane). Il mio suggerimento è di provare da subito a bloccare una nuova data a circa un mese dall’appuntamento mancato e nel caso la sospirata telefonata non fosse ancora arrivata, rispostarlo prima dei famosi 3 giorni di anticipo.

In ogni caso, sempre prendere nota (meglio ancora fare uno screenshot) di data e ora quando arriva la sospirata chiamata di via libera.

 

2. ESAME DI TEORIA

Presso il DMV di Hamden il rilascio delle nuove patenti ha due sportelli dedicati che non necessitano l’erogazione di nessun ticket (e conseguente coda). Nel caso della teoria, mi sembra sia il numero 19 (il 20 per la guida) e si trova nella direzione opposta rispetto a quella di entrata nell’edificio.

Una volta passato il check-in documenti, si fa una nuova fila per l’esame della vista (con gli occhiali o le lenti se si usano) e infine si viene chiamati nella postazione per la teoria. La conferma di successo arriva subito dopo aver passato il minimo stabilito di domande giuste (mi sembra di ricordare 20/21 su 25).

Le domande sono davvero le stesse trovabili sul manuale o sulle app.

-----
SINTESI per DOMANDE TEORIA

Di seguito ho trascritto le annotazioni prese durante la lettura del manuale, l’uso delle app, o gli schemi di un’amica (grazie Franci!). In sintesi, sono le differenze principali che ho riscontrato rispetto al nostro sistema di guida oppure si tratta di dati da ricordare per le domande mnemoniche.

DISTANZE

  • 1000 feet [300m] possibilità di usare gli abbaglianti per aumentare la visione a 400 feet, in questi casi il limite massimo di velocità diventa 50mph
  • 500 feet [150m] no abbaglianti se c’è un veicolo in direzione opposta
  • 200 feet [60 m] no abbaglianti se c’è un vicolo di fronte a noi entro questa distanza
  • 100 feet [30 m] indicatore di direzione in caso di svolta
  • 25 feet -> 8 m:
  • distanza minima di parcheggio dallo stop
  • distanza minima di fermata dallo scuolabus con il rosso lampeggiante
  • distanza minima di parcheggio dalle pedestrian safety zone
  • 10 feet [3 m]: Distanza minima di parcheggio dall’idrante
  • 3 feet [0,9m]: Distanza minima dai ciclisti
  • 10 inches [0,25 m]: posizione corretta di distanza dal volante

ARGOMENTO “Seconds of gap

  • 2 sec rule: cuscino di spazio tra noi e la distanza da altri veicoli
  • 4 sec rule: entrata in autostrada
  • 3-4 sec rule: distanza dai guidatori distratti

In genere il guidatore prudente dovrebbe avere chiara la prospettiva dei 12 sec nella direzione di guida

ARGOMENTO “KNOW the ROAD”

  • Linee bianche: indicano la stessa direzione di percorrenza
  • Linee gialle: separano corsie con direzione di percorrenza opposta (Quindi indicativamente sono le linee di separazione più comuni). Nel caso di strade a quattro corsie (facilmente trovabili anche nei piccoli centri urbani) diventano 2 doppie linee gialle continue a marcatura del centro della strada (roadway). Le linee gialle continue (anche quelle doppie) possono essere attraversate per svoltare a sinistra per o da un vicolo, una strada privata, ecc
  • Simbolo rombo bianco: indica una corsia riservata (es bus, bici o HOW – Hight Occupancy Vehicles)
  • Simbolo no passing zone: divieto di sorpasso segnalato sulla propria corsia di solito in prossimita’ di strade dalla grande pendenza e scarsa visibilita’

ARGOMENTO “Seggiolini”

  • Posteriore e con orientamento opposto al senso di marcia: se il bambino ha meno di un anno o pesa meno di 20 pound (9kg)
  • Seggiolino approvato (se ha meno di 7 anni o pesa meno di 60 pound (28kg)
  • Seggiolino rialzato: fino all’uso corretto delle cinture

ARGOMENTO “Minorenni” (di solito una domanda e’ presente anche nella teoria per gli adulti)

  • Telefono: 30giorni + 175$ (schema successive violazioni: 30g-90g-6mesi)
  • Violazioni base: 30giorni + 175$
  • Limite velocità (più di 20mph): 60 giorni + 175$ (60g-90g-6m)
  • Guida spericolata: 6 mesi + 175$ (6m-1anno)
  • Gara in strada: 6 mesi + 175$ (6m-1anno)
  • Alcol: 1 anno (e 1 anno e mezzo in caso di rifiuto del test)
  • Durante i primi 6 mesi dal rilascio della patente, per trasportare altri minori nella fascia oraria 24-5am occorre essere accompagnati da un genitore
  • Le restrizioni sui passeggeri durano 12 mesi
  • Coprifuoco dalle 11pm alle 5 am

VARIE dalle domande trovate:

  • Alcool: limite a 0.02% per minorenni e 0.08% per i maggiori di 21 anni (con sospensione a 90 giorni e 6 mesi in caso di rifiuto.
  • in caso di incidente, i documenti necessari sono: patente di guida, prova assicurazione, numero di registrazione del veicolo e indirizzo. In caso di collisione e’ richiesto di completare il modulo SR1 nel caso di danni superiori a 750$ o nel caso di feriti
  • la vendita di un veicolo va notificata al DMV entro 5 giorni

 

3. OTTO ORE DI TEORIA

Si tratta di otto ore obbligatorie di teoria (principalmente legate a sicurezza e conseguenze da uso di alcool o sostanze stupefacenti) da tenersi presso una scuola guida.

Al termine delle otto ore di presenza si riceve una ricevuta “gialla” obbligatoria per accedere all’esame di pratica. Consiglio di partecipare al corso prima della teoria. Anche se non e’ obbligatorio, almeno le otto ore forzate possono servire da ripasso per le domande.

4. ESAME DI GUIDA

A differenza di quello che succede in Italia, l’esame si fa con la propria macchina. Oppure quella di un amico (non si possono usare macchine noleggiate a meno di quelle da scuola guida).

La macchina stessa viene ispezionata, in particolare in termine di luci e pressione delle gomme. I documenti necessari sono solo quelli di registrazione al DMV e dell’assicurazione.

L’esame può durare dai 10 ai 20 minuti. Normalmente vengono richiesti un parcheggio, l’inversione a K, l'uso della segnaletica e della velocità appropriata a strade differenti.

L’esaminatore ha una check list che verrà rilasciata in copia al termine dell’esame.