26
Jul

La straordinaria vita di CHEN LAIWA, la donna più ricca della Cina nel 2014.

A capo di una delegazione cinese che ho incontrato per lavoro, ho avuto l’occasione di conoscere la figlia di CHAN LAIWA, la donna più ricca della Cina. La vita di CHAN LAIWA è estremamente affascinante e rappresenta un fulgido esempio di donna che ha creato la sua fortuna da sola, oltre che un veritiero spaccato della recente storia della Cina.

La straordinaria vita di CHAN LAIWA, la donna più ricca della Cina nel 2014.

 

A capo di una delegazione cinese che ho ricevuto, ho avuto l’occasione di conoscere la figlia di CHAN LAIWA, la donna più ricca della Cina. La vita di CHAN LAIWA è estremamente affascinante e rappresenta un fulgido esempio dell’emancipazione femminile mondiale, oltre che un veritiero spaccato della recente storia della Cina.

 

Chan Laiwa è nata nel 1941 nel Palazzo d’Estate a Pechino. E’ una discendente della dinastia Manchu Qing, ma dopo la sua nascita, a seguito degli sconvolgimenti politici, si ritrovò a crescere in povertà. A causa delle ristrettezze economiche, Chan Laiwa fu obbligata a lasciare il liceo e iniziò a lavorare restaurando mobili. Nel 1980 si trasferì a Hong Kong, dove continuò il commercio di mobili, fino ad accumulare capitali sufficienti ad acquistare 12 ville. Alla fine degli anni ottanta, ritornò a Pechino e, all’inizio degli anni novanta, fondò la sua azienda immobiliare, la FUWHA  International Group. Ora, sebbene il settore dominante sia l’immobiliare, la sua impresa spazia anche in altri campi: agricoltura, turismo, elettronica, hotel e produzioni artistiche di sandalo rosso (un legno pregiato). Nel 1999, ha fondato il Museo del Sandalo Rosso, investendo più di due miliardi e mezzo di Euro riempiendo uno spazio espositivo di 25.000 metri quadri.  Attribuisce la sua passione per questa essenza ai tempi della sua fanciullezza passati nel Palazzo d’Estate, dove i mobili erano di questo legno.

 

Chan Laiwa è nota anche per la sua filantropia e per la responsabilità sociale che da sempre la contraddistingue, donando decini di milioni di Euro per alleviare le sofferenze delle zone colpite da calamità.

 

Chen Laiwa è sposata con un famoso attore cinese e ha avuto due figlie e un figlio, a cui ha lasciato le principali mansioni dirigenziali del gruppo, sempre rimanendo a capo del consiglio di amministrazione. Ora risiede presso il Museo del Sandalo Rosso, il più grande museo privato della Cina, a cui si dedica con tutta la passione di cui è capace.

 

In occasione dell’8 marzo, ha chiesto a tutti i dipendenti di fare gli auguri alle colleghe e alle donne delle loro famiglie, donando bei regali. I vertici aziendali hanno indetto una riunione alla quale hanno invitato le impiegate, dicendo che il successo dell’azienda è dipeso dalle donne. Nel contempo, anche le donne hanno contraccambiato i ringraziamenti, dicendo che sono onorate di lavorare per un’azienda con una così alta responsabilità sociale (vedi link).

 

Nel 2014, Chan Laiwa  era la donna più ricca della Cina. Ora possiede un patrimonio di 5,6 miliardi di dollari, che ha ottenuto partendo da zero e con le sue sole forze.

 

A lei dedico questo articolo di www.protagonisteinrete.it, affinché una vita così  spettacolare sia d’augurio a tutte le nostre lettrici, che sicuramente, col loro impegno nel lavoro e nelle relazioni, stanno già seguendo il suo esempio di grande impegno in tutti i campi della vita, anche nella solidarietà verso i più bisognosi. Le donne cinesi e italiane saranno, anche attraverso questo nostro sito, sempre fianco a fianco nel perseguire obiettivi comuni per l’emancipazione della donna.